CASTELLIPORDENONE
CASTELLO - AVIANO - STORIA

CASTELLO DI AVIANO - STORIA

Nell'antico borgo medioevale di Castel d'Aviano, frazione di Aviano, lungo la pedemontana pordenonese, si trovano i ruderi dell'antico castello che sovrastano il centro abitato e guardano dall'alto del colle la pianura friulana.

Appare verosimile che il castello sia sorto sul luogo o nei pressi di una preesistente torre di guardia molto antica, che faceva parte di una serie di torri collegate tra loro mediante segnalazioni, lungo la via pedemontana.

Un documento del 1161 ci avverte che l'Imperatore Federico in quell'anno concesse Aviano al Vescovo di Belluno; notizie di "habitatores" si hanno successivamente nel 1275, 1278 e 1300; nel 1328 il castello fu dato in feudo a Pietro de Rubeis a condizione che ne restaurasse un muro pericolante; nel 1334 Guglielmo, vicario del Patriarcato di Aquileia, ne infeuda i signori di Porcia, che si impegnano alla difesa di un possibile attacco del da Camino; tre anni più tardi il Patriarca Bertrando, dopo aver "spogliato" i Porcia a Saciletto, offre Aviano a Federico Savorgnan. Alcuni decenni di tranquillità Aviano li vive fino al 1387, quando il castello fu occupato dal da Carrara, alleato del Patriarca commendatario Filippo d'Alençon. Con il Quattrocento la storia del castello di Aviano fa parte di quella della dominazione veneziana.

Nel 1499 subì la distruzione da parte dei Turchi, che dispersero la comunità (l'orrenda scorreria turca, infatti, fu un doloroso avvenimento che terminò in un'orribile carneficina ed in uno spopolamento in conseguenza della cattura di quasi tutta la popolazione, condotta in schiavitù).
Nel Cinquecento Venezia, quale ringraziamento per i servigi resi alla Serenissima, diede Aviano in feudo al condottiero Cristoforo da Tolentino: da lui passò alle figlie sposate con dei conti Gabrieli, che tennero Aviano fino al 1806, commettendone il governo ad un capitano, che amministrava la giustizia assieme a due membri della Comunità.

("Il Friuli Venezia Giulia paese per paese", volume I, Bonechi Editore, nuova litografia Firenze, 1985), ( "Friuli Venezia Giulia - Guida Artistica " Istituto Geografico DeAgostini, Arti Grafiche Friulane - Udine,1990), ("Avian", M.G. Altan, S.F.F., 1975)

torna alla home page
All rights reserved sito realizzato da websheep