CASTELLIPORDENONE
CASTELLO - TORRE

CASTELLO DI TORRE (PORDENONE)

 

castello torre

"Torre-Castello, il quale è una sola torre dove è la casa dei signori e poi la villa; il qual luogo era già dei patriarchi di Aquileia, ma un patriarca volendo rovinare Ragogna per le malefatte dei signori padroni di quel luogo e trovandosi alcuni di quelli che erano senza colpa, per rovinare tutto il luogo, diede in permutazione questo luogo di Torre il quale oggidì è posseduto dai discendenti di quelli. Fu già questo luogo dei signori di Prata e per li danni da essi recati al Patriarca insieme con Ezzelino da Romano, lo rinunciarono con San Sten, Latisana e Corbolone...".

Così il conte Girolamo di Porcia sintetizzava la storia di Torre nel 1567 ai tempi della dominazione veneziana, nella "Descrizione della Patria del Friuli" scritta per il legato pontificio a Venezia Giovanni Antonio Facchinetti.

Le prime parole del brano disegnano subito nella fantasia del lettore una torre che costituiva tutto il castello medioevale. E già da esse noi possiamo comprendere come il torrione centrale dell'attuale Castello abbia caratterizzato per tanto tempo il luogo, dandone inequivocabilmente il nome.

castello torre

( "Friuli Venezia Giulia - Guida Artistica " Istituto Geografico DeAgostini, Arti Grafiche Friulane - Udine,1990),( "Cose e case di Torre ", Valentino Giorgio Grizzo, Grafiche Editoriali Artistiche Pordenonesi-Pordenone,1985)

torna alla home page
All rights reserved sito realizzato da websheep